Cuculi Dolci

Come previsto, eccovi la ricetta di famiglia di queste delizie pasquali, dolci ma non troppo, soffici e profumate al liquore d'anice: i miei cuculi dolci :)


Ingredienti:
500 grammi di pasta cresciuta
750 grammi di farina di grano tenero 00
tre uova + un tuorlo zuccheratoper spennellare + quante ne desiderate per la decorazione esterna
65 grammi di liquore all'anice
150 grammi di olio evo
500 grammi di zucchero
mezzo cubetto di lievito di birra


Preparate la pasta cresciuta come nella ricetta precedente . Quando sarà pronta, mischiatela alle uova lo zucchero, il cubetto di lievito, il liquore, l'olio e la farina. Lavorate energicamente l'impasto. Ponetelo a lievitare fino a quando non avrà raggiunto il doppio del volume. Saranno necessarie almeno quattro o cinque ore.
Trascorso il tempo necessario, rilavorate  l'impasto e formate i vostri cuculi (vedi sempre la ricetta precedente), che rimetterete a lievitare per otto - dieci ore. Quando avranno raggiunto il doppio del volume, spennellateli con il tuorlo sbattuto insieme ad un pochino di zucchero e disponeteli su placche da forno infarinate. Infornateli a 200 gradi e fateli cuocere fino a doratura (per circa 20-30 minuti).



6 commenti:

  1. Non conoscevo questi dolci...ma scoprire le diverse tradizioni rimane sempre un piacere!

    RispondiElimina
  2. Sembrano buonissimi!
    Bacioni forti da Grecia, carissima Letti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lenia, bacioni anche da qui!!! :)

      Elimina
  3. Questi dolci si fanno anche in FVG ma si chiamano titole, ne ho pubblicato una versione vegana, anche con l'uovo finto. Ma vedi che cosa particolare avere due dolci praticamente uguali e della tradizione in due parti così lontane d'Italia ... ;)

    RispondiElimina
  4. Che bello :) Vado subito ad ammirare la tua versione, Ale!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...