Insalata Primaverile di Riso Basmati Integrale

I baccelli di fave e piselli sono ormai pieni, è tempo di raccolta, finalmente! Adoro le fave fresche, crude e cotte. E pensare che da bambina le detestavo... Ma una cosa che da bambina facevo e che faccio ancora oggi con lo stesso entusiasmo di un tempo, è andare per erbette selvatiche. 
Questa volta ho raccolto il crescione, quello acquatico, sulle rive di un piccolo torrente qui vicino. Il suo nome scientifico è nasturtium officinalis, della famiglia delle crucifere, mentre il suo nome dialettale è shcavune. 

Ha un profumo speziato e pungente, ed un sapore forte e piccante, che nei germogli più teneri e nelle foglie apicali  è meno marcato.

Utilizzato sin da tempi antichissimi, ha infinite proprietà benefiche. Diuretico, depurativo, digestivo, espettorante, il crescione acquatico è sempre il benvenuto sulla nostra  tavola primaverile, arricchendo zuppe, succhi ed insalate. 
Oggi l'ho usato per aromatizzare questa semplice insalata di riso e legumi freschi. Eccola qui :)
Ingredienti:
250 grammi di riso basmati integrale
200 grammi di piselli freschi sgusciati
250 grammi di fave fresche sgusciate
due cipollotti
una foglia di cavolo viola
qualche rametto di crescione
quattro cucchiai di aceto di mele
pepe nero
olio evo
sale marino integrale

Cuocete il riso nella maniera a voi consueta. Io l'ho  lasciato in ammollo per circa un'ora; poi l'ho scolato, l'ho lavato più volte sotto l'acqua corrente e l'ho messo in pentola con una quantità di acqua pari al doppio del suo volume. Appena l'acqua ha iniziato a bollire, ho abbassato la fiamma e ho continuato a farlo cuocere a fuoco lento, con il coperchio, fino al totale assorbimento dell'acqua. 
Intanto preparate i legumi freschi. Tritate due bei cipollotti e metteteli a soffriggere con dell'olio in una padella. Lavate i legumi e tuffateli nel soffritto. Mescolate per qualche minuto e unitevi dell'acqua bollente fino a coprirli totalmente. Cuoceteli senza coperchio finché non saranno teneri. Salate e spegnete. 
Lavate la foglia di cavolo viola e tagliatele a striscioline. Lavate il crescione e staccate le foglioline dal gambo.
In una coppa mescolate tutti gli ingredienti al riso, aggiustate di sale, unite l'aceto e l'olio. Servite tiepido o freddo.

18 commenti:

  1. fresca, profumata...una vera delizia!
    Ciao Letissia!!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, cara Cincia!
      Buona domenica e a presto!

      Elimina
  2. C'è tanta aria di primavera in questa insalata e anche se fuori un pò meno in questi giorni, godiamo di questo spettacolo. Il riso basmati mi piace tantissimo è profumato e gustoso !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così, cara, anche qui fa freddino... godiamo della primavera almeno a tavola!
      Grazie del passaggio e a presto!

      Elimina
  3. Chi mi fa un corso di erbette selvatiche?
    Non riconosco neanche la cicoria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai... :D Comunque le migliori lezioni sono sul campo ;)
      A presto!

      Elimina
  4. Cara Letissia, quanto ti leggo ti sento sempre così affine..e sai che di solito passo in silenzio <3 un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, cara, che piacere!
      Ti abbraccio.

      Elimina
  5. Io invece, Leti, le fave non riesco proprio a farmele piacere! Ci ho provato in tutti i modi, ma.... nulla. Con quella piccola variazione però, il tuo piatto mi attrae da morire. Viva le erbe spontanee e viva il riso basmati! Grandiosa, brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, cara Erica, hai voglia a sostituirle con la tua formidabile fantasia culinaria! ;)
      Baci.

      Elimina
  6. Io invece le fave sono credo le uniche cose che crude non riesco proprio a mangiare, mi piacciono solo cotte! Quindi benvenga la tua insalata di riso primaverile, piena di colori brillanti e sapori caratteristici di questa stagione, almeno i sapori, che abbiamo già concordato che il tempo, invece..:(

    Un bacio Letissia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, qui è d' abitudine mangiarle crude insieme al pane... e finiscono in poco e niente ;)
      Baci.

      Elimina
  7. Quando passo da te è come rifare un tuffo nella natura, fra i boschi, i prati... E' una sensazione che mi manca e che grazie a te, davvero, rivivo ogni volta.
    Bellissima ricetta così semplice e ma così buona ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei cara, Cami! Ti ringrazio per queste parole così belle!
      Buona domenica e a presto.

      Elimina
  8. Ha un aspetto golosissimo e fa tornare subito il sole in tavola :-)
    Complimenti cara e felice we <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, consuelo! :)
      Buona domenica.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...