Tatin al Rabarbaro

I  gambi rossi che farciscono la tatin di oggi sono quelli del rabarbaro, l'antichissima pianta originaria della Cina, che finalmente, dopo mesi di ricerche vane, è arrivata nella mia cucina! E non perché qualcuno si sia messo a coltivarla qui, o anche solo a venderla.  Una mia cara e generosissima amica me  l'ha portata dal Belgio, dove viene ampiamente coltivata ed impiegata  nella preparazione soprattutto di  dolci e marmellate. 
Dopo aver fatto un giro su blog di cucina d'oltralpe, prendendo spunti di qua e di là, mi sono messa all'opera ed il risultato è stato molto soddisfacente. Il sapore acidulo del rabarbaro insieme al suo profumo intenso mi hanno subito conquistata, tanto che ho deciso di provare a coltivarla! :)


Per la brisée:
250 grammi di farina semi integrale
80 grammi di olio
acqua fredda q.b.
sale marino integrale

Per la farcitura:
4 steli di rabarbaro
250 grammi di ricotta
un uovo
70 grammi di zucchero integrale di canna (il mio Mascobado)
tre baccelli di cardamomo

Preparate la brisée impastando velocemente gli ingredienti e aggiungendo la quantità necessaria di acqua fredda per ottenere un impasto liscio. Copritelo e mettetelo a riposare per almeno mezzora.
Intanto, preparate la farcitura. Aprite i baccelli di cardamomo e prelevatene i semi all'interno.  Frullate la ricotta insieme allo zucchero con il minipimer. Unite l'uovo sbattuto ed il cardamomo ed amalgamate per bene.
Stendete la brisée con il mattarello e foderate una teglia da forno rettangolare unta con dell'olio. Stendetevi sopra la crema e adagiatevi sopra i gambi di rabarbaro, già tagliati nella giusta misura. Infornate a 180 gradi per 40 minuti circa.

18 commenti:

  1. ...mai assaggiato il rabarbara...
    in qualche dolce forse, ma non conscia e consapevole ammetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Patalice, vedi di rimediare eh, ne vale la pena! Grazie d'essere passata :)

      Elimina
  2. pure io non conosco il rabarbaro fresco. credo di aver mangiato qualche caramella al gusto di rabarbaro: in giro lo vedo spesso accostato alle fragole.
    ... certo che questa tatin dev'essere proprio deliziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari, il gusto del rabarbaro e il suo profumo sono inconfondibili!
      Ho già fatto un paio di vasetti di marmellata con l'aggiunta delle fragole. Il sapore è sublime! Baci.

      Elimina
  3. Ottima la tatine e anche molto bella!
    Il rabarbaro non credo sia impegnativo da coltivare, anche a noi manca, ci starebbe proprio bene in un angolino. Una volta me lo hanno regalato degli amici dal loro orto, l'ho messo in una marmellata con le mele. Penso che la varietà che cresce solitamente qui sia solo verdina, non ho mai visto dal vero quella belle coste rosse.
    Tu quale hai messo nell'orto?
    baci Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cincia! Non so dirti esattamente la varietà che ho piantato. La mia amica dal Belgio mi ha portato anche i semi. Se sono quelli della pianta che mi ha portato avranno gambi rossi e polpa verde... staremo a vedere!

      Elimina
  4. anche io ho intenzione di coltivarlo, da noi non si trova da nessuna parte, ma è irrinunciabile :) ottima scelta per questa torta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pata! Buona coltivazione anche a te! :)

      Elimina
  5. Rhubarb rhubarb rhurbard quante ricette ho letto in inglese con questo misterioso ingrediente e ora sono sicura...ESISTE!!!!! e tu hai trovato un modo golosissimo per ricettarlo, Buonissima! :)
    ZUcchina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D Zucchina cara, grazie, anch'io ho letto tanto, rhubarb e rhubarbe!!! E' una meraviglia! Baci :)

      Elimina
  6. buona la tatine e molto bella anche da vedere.

    RispondiElimina
  7. ciao stella! Io adoro il rabarbaro. Da bambina, una mia parente in piemonte lo coltivava in giardino, ed io ero ghiotta di quella marmellata acidula (sono sempre stata strana già da bambina col gusto...). Settimana scorsa ho mangiato a Vienna una torta spettacolare col rabarbaro e, coincidenza... questa settimana nel listino del g.a.s. si poteva acquistare. Domani me ne arriva ben 1 kg, e proprio ieri stavo guardando in giro qua e là per attingere idee. La tua tatin, è bella da vedere e sicuramente buona. Domani inizio a riflettere su come usarlo.
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale! Non vedo l'ora di leggere la tua ricetta al rabarbaro allora! Che bello! :) Baci.

      Elimina
  8. buonisimo il rabarbaro, peccato solo che da me è un po' difficilino reperirlo.ottima idea la tua proposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucy, grazie e benvenuta! Anche per me non è stato facile reperirlo,solo grazie alla mia amica ho potuto finalmente apprezzarne la sua bontà!!!

      Elimina
  9. Nuu anche tu col rabarbaro! :(
    Io lo bramo da anni, ma ho paura di dover mettere l'anima in pace :\ quei colori mi incantano, lo desidero davvero fortemente! Fortunella ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, questa straordinaria pianta si fa spesso desiderare... ma quando arriva è una gioia per il palato! Buona fortuna Nocciolina, ché arrivi anche da te! Baci :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...