Cous Cous di Fine Estate


Ingredienti:

1/2 kg di cous cous 
una tazza di fagioli cannellini lessati
due carote
due zucchine
due peperoni
due cucchiai di uva passa
una manciata di capperi
due cucchiai di pinoli o mandorle 
una grossa cipolla
peperoncino
cannella
chiodi di garofano
prezzemolo
zafferano
curcuma
curry
olio evo
sale e pepe


Per la cottura del cous cous vi riporto il procedimento che ho già illustrato qui per la  versione invernale del piatto.

La cottura a vapore del cous cous:

Per cuocere il cous cous ignorate le istruzioni sulla confezione e procedete nel modo  seguente.
In una insalatiera versate il cous cous e bagnatelo con dell'acqua fredda.  Sgranatelo per bene lavorandolo con i palmi delle mani e le dita. Trasferitelo in uno scolapasta di acciaio che porrete ad incastro su una pentola con l'acqua, i chiodi di garofano e la cannella. Accertatevi che  il livello dell'acqua non tocchi il fondo dello scolapasta e che l'incastro  sia tale da non permettere la fuoriuscita del vapore. In caso contrario ponete sul bordo dell'incastro uno strofinaccio inumidito e ben annodato. Chiudete con il coperchio e fate cuocere  per una ventina di minuti.

Spegnete il fuoco, riversate il cous cous nell'insalatiera e aggiungete un po' d'acqua calda. Lavorate inizialmente con  una forchetta  e, non appena sarà possibile farlo senza scottarvi troppo, continuate a sgranare  direttamente con le mani. Riponete nuovamente il cous cous nello scolapasta e proseguite la cottura per altri cinque o dieci minuti.  Rimettete il cous cous nell'insalatiera, aggiungete questa volta olio, sale e prezzemolo tritato e ripetete l'operazione di sgranatura fino a quando non si avranno più grumi. Il cous cous è pronto ed è già buonissimo così.  

Lavate tutte le verdure. Tagliate a fettine le zucchine (se il tempo lo consente mettetele ad asciugare al sole). Friggetele e ponetele su della carta che assorba l'olio in eccesso. Raschiate la buccia delle carote, tagliatele e cuocetele a vapore. Arrostite i peperoni interi su una bistecchiera, rigirandoli di tanto in tanto, fino a quando la loro pelle non sarà completamente abbrustolita. A questo punto avvolgeteli nella carta del pane e lasciateli raffreddare. In questo modo risulterà facile spellarli. Eliminate anche i semi e ricavatene delle striscioline.  In una padella fate indorare in un filo d'olio la cipolla tagliata a fettine. Unite l'uva passa previamente ammollata nell'acqua tiepida, i capperi dissalati, i pinoli e le mandorle. In una tazzina diluite le spezie in un po' d'acqua  e versate l'intingolo nella padella. Mescolate e spegnete dopo qualche minuto. 

Quando avrete tutti gli ingredienti pronti, uniteli al cous cous, compresi i fagioli cotti ben scolati dall'acqua di cottura. Mischiate per bene e riponete in frigorifero fino al momento di servire.

12 commenti:

  1. Un mix di sapori irresistibili questo cous cous!!!!!

    RispondiElimina
  2. Fantastico, io ho una couscoussiera comprata in un negozietto etnico, ma ha i buchi molto larghi nel cestello, la uso per cuocere a vapore le verdure, dici che se metto un pezzo di stoffa sul fondo si cuoce bene? Voglio provare il tuo metodo, di solito uso quello indicato sulle confezioni! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ca(p)ra, se prima di metterlo nel cestello bagni il cous cous con l'acqua non cadrà dai buchi anche se sono larghi! Prova e fammi sapere! Grazie!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao Memole! Grazie d'essere passata!

      Elimina
  4. Ecco un buon proposito per la stagione, provare almeno una volta a fare il cous cous, e farò tesoro dei tuoi consigli. Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Spirulina! Sono sicura che ti piacerà sia farlo che mangiarlo! Bacini :)

      Elimina
  5. splendido e grazie per il procedimento della cottura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Bibi! E ti raccomando appena hai tempo prova a farlo! Baci :)

      Elimina
  6. Figooo questo metodo di cottura, Adriano non ama i sapori etnici ma quelli più semplici, magari proverò la cottura e lo condirò in altro modo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene ad assecondare i suoi gusti, in fondo cuciniamo per rendere felice chi siede alla nostra tavola! Un abbraccio :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...