Frittelle di Cipolline Selvatiche

E' iniziata la stagione delle cipolline selvatiche? Ve lo chiedo, visto che il tempo è così incerto, ancora. A volte, certe mattine, sembra che sia autunno... Comunque, sì, è cominciata!  :) Durerà ben poco,  quindi per voi che amate questi piccoli e preziosi tuberi rosa, datevi da fare! La raccolta è abbastanza difficile e sofferta, si sa. Le cipolline, una volta rintracciate le foglie, vanno cavate con  una zappetta e spesso si trovano a più di 30 cm di profondità. Se non si è esperti raccoglitori, vi capiterà di perdere il bulbo!

Le cipolline selvatiche,  il cui nome scientifico è Leopoldia comosa,  qui sono conosciute come cipullizze, altrove come lampascioni, o come  cipollaccio col fiocco,  per il bellissimo fiore viola.

Il caratteristico sapore amaro è per me una prelibatezza, quindi preferisco consumarle così come sono, naturePer chi volesse far perdere loro parte dell'amaro, è consigliabile tenerle in acqua per qualche ora.
Per gli appassionati trovate altre due ricette qui e qui.


Ingredienti:
500 grammi di cipolline selvatica
180 grammi di farina di grano tenero
un uovo
40 grammi di formaggio di capra grattugiato
220 grammi circa di acqua
olio per friggere
sale marino integrale

Pulite le cipolline, privandole delle foglie più esterne, delle radici e del terriccio ad esse attaccato; lavatele per bene. Praticate un piccolo taglio alla base di ciascuna e scottatele in acqua bollente per una decina di minuti. Mettetele quindi a scolare.
Preparate la pastella con la farina, l'uovo leggermente sbattuto, il formaggio e l'acqua fredda, aggiungendone a sufficienza, fino a formare una pastella abbastanza fluida. 
Schiacciate le cipolline con una forchetta e mischiatele alla pastella.
Friggetele in olio caldo fino alla doratura di entrambi i lati.

26 commenti:

  1. Le frittelle dicono sempre il giusto . . . le tue sono invitantissime ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Mariagrazia! E' vero, le frittelle sono sempre gradite ;)
      A presto!

      Elimina
  2. Ciao Letissia!
    quanto tempo.
    Sono adorabili le tue frittelline, non ho mai trovato le cipolle selvatiche, chissà che gusto!
    un abbraccione
    Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, ma sono i lampascioni. Non li ho mai assaggiati nature.

      Elimina
    2. Si, cara, sono i lampascioni. Io li trovo irresistibili, così, senza ammollarli, se ami il gusto amarognolo, ti piaceranno ;)
      Un abbraccio anche a te, a presto, spero.

      Elimina
  3. quante cose imparo qui da te!! mica lo sapevo come erano fatti i lampascioni! Enemmeno mi piacevano granché, ma cucinati così sono irresistibili :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono fantastici!!! Grazie, Pata, un bacione ;)

      Elimina
  4. Quanta pazienza che hai e quante cose fai, complimenti.
    La ricetta e molto sfiziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mille grazie, Laura.
      A presto, cara, un bacio.

      Elimina
  5. Un piccolo aneddoto risalente a tanti anni fa: con tanti posti dove andare a raccogliere queste cipuddrizze, io e un mio amico andammo a finire proprio in un'area archeologica :-)
    Immagina cosa potevamo sembrare armati di zappa e cesti in quel luogo... Meno male che non ci vide nessuno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, Mimmo, vi è andata proprio bene! ;)
      Grazie del passaggio.

      Elimina
  6. Sono appassionata di erbe spontanee, ma le cipolline selvatiche non le conoscevo ed ora mi hai messo un'insana curiosità: cresceranno anche nelle mie zone (sono piemontese)?
    In ogni caso non ho dubbi che mi piacerebbero moltissimo, dato che vado matta per cipolle e affini ed amo il sapore amaro. L'idea di farci delle frittelline, poi, mi piace davvero tanto!
    Buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Giulia. Grazie per l'apprezzamento. Certo che si trovano in Piemonte! Pur appartenendo alla famiglia delle liliacee, come le cipolle, il loro sapore, risetto a queste ultime, è tutt'altra cosa. Comunque, se le trovi, fammi sapere che ne pensi! ;)
      A presto!

      Elimina
  7. No, vabbè, guarda tu cosa hai fatto con dei semplici lampascioni!!!!! Ma sei una grande Leti!!!! Brava, brava, brava ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se penso alle meraviglie che fai tu, Erica... queste frittelline sono poca cosa. Comunque, qui ci andiamo matti ;)
      Un abbraccio, cara.

      Elimina
  8. Non ci crederai ma non ho mai mangiato le cipolline selvatiche...e dire che adoro la cipolla! Devo rimediare assolutamente :) Un abbraccio, buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Alice! Con il sapore dele cipolle, hanno poco in comune. Ma devi assolutamente provarle!!! ;)
      Baci

      Elimina
  9. Che bellissima idea, complimenti!
    Buon we cara <3

    RispondiElimina
  10. Uno stuzzichino delizioso ed originale, Letssia!
    Un abbraccio,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Mariiiii, contenta che ti siano piaciute!
      Bacioni.

      Elimina
  11. Ciao Letissia, che meraviglia, oggi, per la prima volta sono uscita da casa, già l'ho avuta tosta :-( Mi sono persa un po' di fioriture ma da domani mi ributterò nei campi, non so se troverò i lampascioni belli come i tuoi ma ci proverò. Un bacione con schiocco :-)

    RispondiElimina
  12. Ma che belle sono Letissia!!!! Fantastiche davvero, complimenti anche per le calde atmosfere che imprimi nelle tue foto.
    Un abbraccio e a presto
    Federica .-)

    RispondiElimina
  13. Ciao Letissia, ieri ho trovato i lampascioni, evviva :-D mi sono scorticata le mani ma vuoi mettere la soddisfazione? Oggi piove, il terreno si ammorbidirà e potrò, munita di pala, continuare il raccolto. Ora vado a vedere le altre tue lampascion-ricette. un bacione <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...