Trofie al Capuliato di Pomodori Secchi

Questa gustosa ricetta si prepara in un lampo. Meno del tempo che impiega l'acqua della pasta a bollire  e cuocere la pasta, vi basterà a preparare il suo delizioso condimento, il profumato capuliato siciliano, un trito, (capuliare vuol dire appunto tritare, macinare), a base di pomodori secchi, aglio e capperi. Nella mia versione, ho aggiunto delle mandorle e dei pomodorini del pendolo, quelli che anche in pieno inverno si mantengono sodi e saporiti, altro che i pomodori coltivati in  serra! 
Una bufera di acqua e vento si è abbattuta anche qui a sud. Ho sentito subito la necessità di un piatto che mi ricordasse i sapori, la luce e il caldo dell'estate. Questa ricetta sarà più volte replicata nella mia cucina; sarà il mio antidoto alle giornate fredde che si prevedono.

pasta

Ingredienti:
300 grammi di trofie
quattro pomodorini del pendolo
quattro pomodori essiccati
due manciate di mandorle non pelate
un cucchiaio di capperi dissalati
due spicchi d'aglio
due rametti di origano
una foglia di alloro
olio evo 

Mettete a bollire  l'acqua per la pasta.  Tagliate a pezzettini i pomodori secchi. Lavate i pomodori del pendolo, divideteli a metà e privateli dei semi. In un mortaio capuliate gli spicchi d'aglio, i pomodori secchi,  le mandorle e una parte dei capperi. Unite  i pomodori pendolini e continuate a capuliare, avendo cura a non far schizzare fuori dal mortaio il loro succo. Trasferite il tutto in una coppa e condite con l'olio, l'origano e l'alloro.  In realtà potete usare il solito minipimer ed in un nanosecondo avrete pronto il vostro capuliato :)
Prima di scolare la pasta, ricordatevi di mettere da parte un mezzo bicchiere di acqua di cottura che potrà servirvi per diluire il vostro condimento. Versate la pasta nella coppa, giratela per benino e regolatevi voi se aggiungerla o meno! 

16 commenti:

  1. E che posso dire se non "ma che meraviglia è mai questa?" =)
    Devono essere gustose e saporite, avevo preparato qualcosa di simile un bel po' di tempo fa senza pomodori del pendolo e quindi sono strasicura che è di un buono unico :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cami, si, erano la fine del mondo ;)

      Elimina
  2. ecco...da milanese, ho sempre fatto questo piatto, senza saperne il nome e che fosse siciliano.Grazie!sono sicura però che con l'aggiunta dei pomodori del pendolo, hanno un sapore unico.
    buon fine settimana

    RispondiElimina
  3. Meraviglia delle meraviglie! Una sorta di pestino di pomodori secchi e mandorle! Gnam gnam! Lo vedo bene d'estate sulle tagliatelle di zucchine (chissà perchè proprio sulle zucchine..nomen omen!)
    Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, che cosa strana davvero, chissà perché ti vengono in mente proprio le zucchine! ;)
      Buona settimana a te!

      Elimina
  4. uuuu sisisì conosco questo pesto rosso, una golositààààà! cavolo, avessi anch'io i pomodori del pendolo :( ...intanto mi sogno quel bel sughetto sul piattino di trofiette ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pata, e se hai come coltivarli, ti spedisco i semi dei pendolini!

      Elimina
  5. Buonissimo!! Hai ragione! un piatto così ti porta subito il sole in tavola!!! :-)

    RispondiElimina
  6. Mamma questo condimento e' strepitoso!!!!

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia!Adoro i pomodori secchi!Ottima pasta!
    Bacioni da Grecia,carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lenia, ricambio i bacioni da qui!

      Elimina
  8. Ottimo condimento, anche io in questi giorni ho mangiato pseudo estivo, complice la rucola che ha resistito alla neve.
    Le mandorle ci stanno davvero bene!
    magari avessi qualche pomodorino del pendolo...
    un abbraccio
    Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cincia, vale anche per te l'offerta dei semi per posta! Baci.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...