Melanzane Ripiene

Adoro tutti i tipi di verdure, ma per le tanto discusse solanacee, ed in particolare  le patate, i peperoni, le melanzane e i pomodori, ho proprio un debole, le trovo irresistibili specie se farcite e cotte al forno.

Quando molti anni fa, mi avvicinai all'alimentazione macrobiotica, presi la cosa molto sul serio ed eliminai per un paio d'anni le solanacee dalla mia vita. Quelle due estati di più di venti anni fa trascorsero assai  tristi, tra un boccone di riso integrale e alghe nori, e un sorso di the bancha...  Poi cominciai a rivedere nuovamente il mio modo di alimentarmi ed a ritornare a me stessa, e senza abbandonare del tutto i principi della macrobiotica,  ripresi a mangiare  le insalate di pomodoro, le patate al forno, i peperoni arrostiti e  le parmigiane di melanzane, eliminai definitivamente la carne e il pesce,  e intrapresi la mia strada per la felicità.

Detto questo, a chi desidera approfondire l'argomento solanacee, consiglio di leggere un interessante articolo  pubblicato  qui.

Per chi invece  vuole dettagli sulla ricetta di oggi, premetto che quella che segue è una rivisitazione alleggerita della ricetta di famiglia delle melanzane ripiene. La nonna e la mamma infatti, dopo avere riempito i gusci delle melanzane, le friggevano, le lasciavano sgocciolare sulla carta del pane e poi le infornavano con il sugo di pomodoro. Io ho omesso il passaggio nell'olio bollente e  il risultato è  ugualmente eccellente,  tanto che, se non si trattasse di solanacee, mi lascerei andare al gioco dell'una tira l'altra...




Ingredienti:

4 melanzane piccole lunghe
la mollica di un quarto di pane
un piccolo uovo
quattro cucchiai di formaggio misto di capra e pecora grattugiato
foglioline di menta e basilico
uno spicchio d'aglio
una fetta di caciocavallo silano affumicato
una tazza di sugo di pomodoro fresco già cotto
sale
olio evo

Melanzane ripiene Incidete lungo il bordo senza ancora estrarne  la polpa. Mettetele a cuocere  qualche minuto nell'acqua bollente fino a quando saranno tenere ma ancora sode. Scolatele e lasciatele raffreddare. Cavatene la polpa con l'aiuto di un cucchiaio e  tritatela con la mezzaluna. In una ciotola mischiatela insieme alla mollica di pane, l'uovo, il formaggio grattugiato, l'aglio ,  la menta e il basilico tritati e qualche  cucchiaio di sugo di pomodoro. Riempite i gusci delle melanzane con il composto ottenuto aggiungendo all'interno un pezzetto di caciocavallo. 

Coprite il fondo di una teglia con un po' di sugo e disponetevi le melanzane ripiene. Aggiungete dell'altro sugo sulla superficie e infornate a 180°per quaranta minuti. Servite tiepide.
 

6 commenti:

  1. Che buone.....come mi piacciono queste melanzane!!!!

    RispondiElimina
  2. Non potrei vivere senza pomodori e melanzane in estate, non ho interesse per le patate e peperoni (questi ultimi li mangio di rado perche' non li digerisco sia con che senza buccia)... E li adoro in versione ripiena e al forno :)
    Decisamente semplice e comunque buona anche la tua variante vegetariana! ^_^
    Certo il non aver fritto ha reso tutto più leggero e salubre ;)

    Mi vado a leggere l'articolo sulle solenacee! ;)

    A presto Leti <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie d'essere passata Camiria! Bacetti :)

      Elimina
  3. anche io ho un decisissimo debole per le solanacee......al punto da chiedermi se facciano veramente così male, visto che il nostro organismo, una volta riavvicinato ai propri bisogni naturali, riconosce ciò che gli fa bene e ne fa domanda...ma disquisizioni a parte questa ricetta è da replicare, poco importa che faccia caldo, alla Regina Melanzana non posso proprio dire no!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sempre, basta non strafare!!! :) Grazie Bibi!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...